SESSUALITA’…come viverla in modo consapevole

Un aspetto molto importante della nostra vita è la sessualità. Il sesso, se vissuto bene, è fonte di grande piacere ma soprattutto è portatore di un’energia vitale molto potente.

Vivere bene il sesso è molto salutare, fa bene all’anima ed al corpo. Purtroppo, però, nella nostra cultura la sessualità e tutto ciò che la riguarda viene demonizzata per ragioni prettamente etico-sociali.

Nelle fasi dell’attrazione esiste un sé interiore che compone la nostra personalità. Ognuno di noi ha, infatti, un sé interiore rinnegato che teniamo abilmente fuori dal nostro campo di coscienza. Quello che accade, però, durante la fase di innamoramento è inconscio ed incontrollato: veniamo attratti da persone che proiettano i nostri aspetti rinnegati, essi vibrano quando riconoscono nell’altro quelle forme che abbiamo rinnegato, provocando una forte attrazione; talvolta i sé rinnegati sono cosi forti da rendere una forte attrazione anche una vera e propria ossessione. Generalmente siamo attratti  da una relazione quando qualcosa dentro di noi desidera emergere, in quel momento scatta quel quid energetico che crea connessione con le persone da cui veniamo attratte. Questa potente energia si manifesta in tutto il corpo. Una vibrazione, un’onda che è in grado di renderci seducenti.

Purtroppo, ognuno di noi vive la sessualità divisa in due parti: da un lato c’è l’istinto primordiale e d’altra le leggi sociali. Ecco, è proprio così che si creano le discrepanze, pensando al sesso come qualcosa di malsano ma che desideriamo ardentemente, educati con molti tabù che a lungo andare non ci fanno vivere bene la nostra vera identità. In verità, non c’è nulla di insano o immorale. Nel sesso non cerchiamo solo la soddisfazione fisica, ma una risposta alle necessità dell’anima. L’eros è una forza, una risonanza vibrazionale, due sistemi che vibrano all’unisono. Una sessualità piena e soddisfacente non inizia e finisce in camera da letto, non si può separare la parte fisica della relazione da ciò che accade tra i due partner negli altri aspetti della propria vita. Quindi se la sessualità non funziona, è perché la relazione non funziona e la difficoltà sessuale rappresenta purtroppo solo la punta dell’iceberg, il segnale d’allarme. L’Unione sessuale è molto importante perché accentua la capacità di percepire attraverso i sensi e rallenta l’attività della mente razionale per accompagnarci nell’orgasmo… in quell’attimo è possibile sentirsi uno solo, un ritorno all’unità tra maschile yang femminile yin. Ed allora……

proviamo a vivere al meglio la nostra sessualità, in maniera consapevole, senza giudizio, liberi di potere accedere a quell’energia vitale che riesce a farci star bene.

È una delle forme di energia più potenti al mondo di cui possiamo disporre. la spinta alla creazione È l’energia creativa per eccellenza, fonte primordiale di ogni genere di creazione.

Proviamo a viverla con assoluta serenità e consapevolezza in modo tale da renderla un’esperienza meravigliosa.

Quello che succede, in realtà, è che più una persona è sensuale e più è inventiva. Più la persona è sensuale e più sarà intelligente. Con meno energia sessuale ci sarà meno intelligenza; con più energia sessuale, più intelligenza, perché il sesso è una profonda ricerca per scoprire non soltanto i corpi, ma tutto ciò che non è visibile.

Quando l’amore si esprime attraverso di te, all’inizio si esprime attraverso il corpo. Diventa sesso. Se si esprime attraverso la mente, che è più elevata, diventa amore.

Cit Osho

Details

RICONOSCI I VAMPIRI ENERGETICI..

Oggi parleremo di tutte quelle persone che, per sentirsi importanti e per colmare i loro vuoti emotivi e materiali, si nutrono dell’energia altrui. Essi sono persone normalissime, possono essere degli amici, parenti, colleghi, partner… non c’è una categoria specifica, possono essere chiunque sia attorno a noi.

Generalmente queste persone hanno un’attitudine particolare alla critica nei confronti di altre persone, si lamentano continuamente, sono costantemente insoddisfatti, vogliono sempre di più e si sentono in ogni caso vittime di ciò che succede intorno a loro. In questo modo, tendono ad ottenere attenzioni da parte di chi gli sta accanto. Se ci pensiamo un attimo, ogni volta che ci troviamo di fronte ad una persona di questo tipo, vedendo la loro tristezza, cerchiamo in tutti i modi di farli star meglio.
In realtà questa persona non sta davvero male, non ha bisogno di aiuto… in realtà sta solo sfruttando le nostre ingenuità per trarne vantaggio personale. Proprio per questo motivo sono detti vampiri energetici.

Solitamente queste persone hanno un atteggiamento molto amichevole e riescono a nascondere bene le loro intenzioni: ovvero usarci per ottenere benefici. La sensazione è quella di avere accanto una persona disponibile. In sintesi abbiamo di fronte un essere umano che prova a manipolarci avvalendosi della nostra disponibilità.

Le tattiche adottate per attrarre gli altri e rubarne l’energia sono diverse. Molto frequente è la tecnica del ricatto emotivo, che mira a sviluppare sensi di colpa nei loro confronti per far sì che la manipolazione sia più facile.

La prima cosa che si sente in loro presenza è una sensazione di stanchezza, di difficoltà nella gestione della conversazione… queste persone iniziano sempre con il lamentarsi di qualcosa, con il raccontare disgrazie altrui e pettegolezzi… nulla è positivo per loro, sono sempre persone molto insicure. Sono individui che chiedono sempre conferme. Il vampiro energetico cercherà di farci sentire stressati, insicuri e delusi da ciò che ci circonda. Possono essere persone deboli e quindi avere necessità di aggrapparsi a qualcuno, proiettando nell’altro tutte le proprie paure e difficoltà utilizzando l’energia dell’altro a proprio vantaggio, senza fare alcuno sforzo per trovare l’energia e la forza dentro loro stessi.

 Esistono anche gli allegri, esuberanti, che pur di raggiungere il loro soddisfacimento personale calpestano le esigenze altrui. Altra tipica tipologia di ladri di energia è quella di coloro che continuamente hanno bisog

 

no di consigli, che continuamente chiedono ascolto senza mai chiedersi se l’altro sia effettivamente disponibile ad ascoltare e nonostante l’ascolto, il supporto ed il consiglio, loro puntualmente non lo mettono m

 

ai in pratica.

Altra tipologia pericolosa di vampiri energetici è quella di coloro che vivono in modo autoritario e arrogante, la cui intenzione è solo quella di far sentire chi li circonda delle persone insicure e sbagliate, convincendole che solo il loro pensiero è quello giusto. La sensazione che suscitano è quella di avere di fronte persone estremamente sicure, ma di fatto non è cosi: queste persone, in realtà, necessitano delle energie altrui perché non hanno capacità di attingerne da se stessi.

La maggior parte dei vampiri energetici purtroppo non è consapevole di ciò che fa. Esistono, però, anche quelli consapevoli. Loro agiscono con cognizione, sanno perfettamente che per poter vivere hanno la necessità di rubare energia all’altro, utilizzano il loro potere per far piegare soggetti buoni e disponibili che lo aiuteranno solo raggiungere i loro scopi.

A questo punto… come difendersi dai ladri o vampiri energetici?

La psicologa Sherrie Bourg Carter sostiene che il primo passo per
proteggersi da queste persone sia quello di identificarli, partendo però da un piccolo percorso di autoanalisi necessaria per scoprire se anche noi siamo o meno dei vampiri. Solo successiva,ente, sarà importante stabilire quando tempo trascorrere in loro compagnia, riducendolo al minimo essenziale.

Un’altra possibilità è quella di creare uno scudo protettivo: se noi  non vogliamo essere derubati, il vampiro energetico non potrà rubare la nostra energia. Quindi usiamo la mente! Cominciamo a dire di no ad ogni sua richieste, manifestando maggiore determinazione nei suoi confronti.

Se vogliamo essere felici è fondamentale eliminare i rami secchi e circondarsi di persone positive che ci stimano, apprezzano, incoraggiano e sopratutto, che non ci prevarichino. Essi saranno coloro che non ruberanno la nostra energia vitale.

Lascia andare le persone che condividono solo lamentele, problemi, storie disastrose, paura e giudizio sugli altri.

Se qualcuno cerca un cestino per buttare la sua immondizia, fa si che non sia la tua mente

Cit Dalai Lama

Details

PERCHE LA SPERANZA E’ NECESSARIA..

L’essere umano è in continua evoluzione. Il processo che attraversa, però, non è casuale come molti pensano: l’evoluzione terrestre ed umana è un movimento intelligente, fatto da cellule intelligenti provviste di coscienza. Di conseguenza, la vita sulla terra è un’unica coscienza collettiva. Cosa vuol dire tutto ciò? Che noi esseri umani siamo connessi con tutto ciò che ci circonda.

Ogni giorno decidiamo, e seguiamo una strada, qualcuno si ferma e aspetta pensando che fuori da noi ci sia qualcosa o qualcuno che decide per noi. In molti lo chiamano destino, ma a nostro avviso il destino non esiste! Siamo noi a creare con pensieri e azioni tutto ciò che ci circonda. E’ difficile da credere. Forse perché siamo talmente abituati a dar la colpa a qualcuno, che la sola idea di essere noi i veri responsabili di tutto ci destabilizza. Niente è scollegato da noi… questa è l’unica realtà. Siamo tutti connessi, esattamente come nel film Avatar ( di cui consigliamo la visione).

In tutto questo sistema, la speranza è proprio quella cosa che ci fa credere di poterlo fare! Sta dentro noi ed e’ collegata alle emozioni ed ai desideri di tutti gli esseri umani. La speranza è positiva, quando speriamo in qualcosa siamo più motivati e le nostre energie aumentano.

Sin da piccoli utilizziamo la speranza per il raggiungimento di sogni e obiettivi, viviamo grazie ad essa; la speranza è forza! Se ci pensiamo bene, ci ha semp

re accompagnati lungo il nostro viaggio, è aiutandoci a trasformare i nostri sogni in realtà. Tutto è collegato alla speranza, insieme ad essa pensiamo a cosa ci piacerebbe diventare, a chi vorremmo al nostro fianco, quale viaggio fare o in quale casa vivere; gli esempi sono veramente tanti …

La speranza va rigenerata lungo il cammino. Con il passare del tempo, infatti, abbiamo la sensazione che proprio quella presente dentro ognuno di noi vada finendo e ciò a causa delle nostre esperienze vissute: tutto ciò che prima ci dava gioia ed entusiasmo adesso non riesce più a sostenerci. Questa sensazione è del tutto naturale, si cresce e si ha voglia di fare altre esperienze e qui entrano in gioco altri desideri ecco che la speranza si rigenera ancora una volta. Studi scientifici hanno dimostrato che l’essere umano riesce a provare felicita nel momento della ricerca e non al momento del raggiungimento dell’obiettivo. Quindi la speranza va coltivata e rigenerata.

Pandora, un giorno scoperchiò il vaso, liberando cosi tutti i mali del mondo, che erano gli spiriti maligni della vecchiaia, gelosia, malattia, pazzia e vizio. Sul fondo del vaso rimase soltanto la speranza, che non fece in tempo ad allontanarsi prima che il vaso venisse chiuso di nuovo. Dopo l’apertura del vaso il mondo divenne un luogo desolato e inospitale simile ad un deserto, finché Pandora lo aprì nuovamente per far uscire anche la speranza, ed il mondo riprese a vivere. 

Tratto dal Vaso di Pandora

Details

5 STEP PER VIVERE NEL “QUI E ORA”

Con il video della scorsa settimana abbiamo parlato del “QUI E ORA” e dunque nell’importanza per ognuno di noi di esistere nell’oggi in maniera consapevole…Se non lo aveste ancora visto, cliccate QUI

Ricordiamo che… vivere nel “QUI E ORA” significa vivere nel momento presente e coglierne l’attimo, senza rimanere intrappolati nel passato e nel futuro! Vivere l’attimo attuale essendo totalmente presenti a sè stessi in ogni situazione.Tutto questo teoricamente appare molto facile ma nella pratica non lo è. Proviamo a capire come renderlo concreto in soli cinque passi!

SII PRESENTE A TE STESSO:

Senti il tuo corpo e collegalo al tuo respiro. Concentrati sul fiato che entra ed esce dal tuo corpo… questo ti permetterà di avere contezza di ogni singola parte di esso.

FOCALIZZA L’ATTENZIONE SUI TUOI SENSI:

Utilizza pienamente i tuoi sensi… odori, suoni, sensazioni tattili…senti il vento sulla pelle, il calore del sole, vivili pienamente nell’attimo in cui li stai provando!

ABBI CONSAPEVOLEZZA:

Sii consapevole della parte del tuo corpo che stai usando, della tua voce, dei tuoi gesti.. e poni sempre l’ attenzione su tutto quello che stai facendo nell’esatto momento in cui lo stai facendo, né prima e né dopo.

CONCEDITI DEI MINUTI SI SILENZIO:

Dedica un pò del tuo tempo al silenzio, concentrati sul tuo respiro e non farti distrarre dal mondo che ti circonda; presta attenzione a quanto è silenzioso e potente il senso della presenza di te che potrai avvertire. Ascolta il silenzio e tieni a bada il tuo chiacchiericcio interiore lasciando scorrere tutti i pensieri fino al punto di non sentirli più.

LIBERATI DEI PENSIERI:

Dona a te stesso dei minuti di vuoto.. di assenza di pensiero.. in cui poter liberare in assoluto la mente. Quando ci si smarrisce nel pensiero, si perde la coscienza di sé e del tempo presente; il silenzio invece aiuta a gustare il momento.

Impara a seguire con frequenza questi piccoli step. Con l’esercizio, riuscirai a rendere preziosi i momenti della tua giornata che dedicherai a te e tutte le criticità diventeranno più facilmente risolvibili.

Visualizza il video 5 STEP PER VIVERE QUI E ORA, per aiutarci a crescere iscriviti al canale e commentaci ogni tuo suggerimento  è da noi ben accetto.

Details

5 STEP PER UTILIZZARE LA LEGGE DI ATTRAZIONE

Abbiamo già parlato della Legge di Attrazione e dei suoi effetti nella vita di ognuno di noi….se non lo aveste ancora visualizzato, cliccate  QUI

 

Secondo la Legge di Attrazione ogni essere vivente attiva onde energetiche tramite le quali ottiene “di ritorno” ciò che immette nell’Universo. Qualsiasi cosa su cui l’uomo focalizza la propria attenzione viene attratta nella propria vita e si manifesta nel mondo fisico. La Legge di Attrazione capta i nostri pensieri e 

ce li trasmette come esperienze di vita. Proviamo a capire come, con cinque semplici passi, possiamo far funzionare questa legge nella nostra realtà!

 CHIEDITI COSA DESIDERI VERAMENTE

Sembra una domanda banale ma non lo. E’ necessario avere la visione chiara di cosa desideriamo realmente e, soprattutto, pensarlo “IN POSITIVO”! Spesso ci concentriamo su ciò che non vogliamo piuttosto che su quello che volgiamo – ad esempio, “non voglio avere debiti” invece di“voglio avere più denaro”- e questo pensare al contrario non fa altro che allontanarci dal nostro reale desiderio. Avere le idee chiare ti aiuterà a definire meglio i desideri ed a proiettare energia positiva per te ed intorno a te

DESIDERA IL MASSIMO.

Non limitare il tuo pensiero a piccoli desideri! Non devi temere che l’avverarsi del tuo sogno non sia possibile! Non devi pensare al “come” o al “quando”, devi solo focalizzarti sul “cosa” ed avere pazienza. Devi solo trasmettere energia positiva in modo costante e l’Universo ti risponderà quando e come sarà giusto per te!

CREA LA TUA REALTA’

L’Universo non sa ascoltare le tue parole, ma è in grado di percepire le tue emozioni. Pertanto pensieri, sentimenti ed immaginazione sono tutto quello che ti servirà. Se il tuo desiderio è quello di avere una determinata persona accanto devi solo immaginarti con lei in una situazione piacevole, l’Universo farà il resto.

SENTI LE TUE EMOZIONI.

Il punto fondamentale perchè tutto questo funzioni è proprio quello di sentire e agire come se i tuoi desideri si stessero realizzando proprio ora! Senti le tue emozioni nel momento in cui stai immaginando di avere o essere quello che più vuoi…provare emozioni vere e positive accelera l’ avverarsi del desiderio.

SII GRATO E FIDATI DELL’ UNIVERSO

Se l’Universo ti sentirà grato per tutto quello che già hai, si mostrerà motivato e continuerà a darti ciò che vuoi. Proiettati in un universo parallelo identico a questo e immaginati nelle situazioni che desideri, come se tutto fosse reale, vero ed esistente. Sentirti in attesa di qualcosa non farà che allontanare ciò che vuoi quindi vivi ed emozionati come se ne fossi già in possesso. Abbi fiducia nell’Universo: decidi solo “cosa” vuoi e lascia che sia lui a decidere per te il “come” ed il “quando”!

Fa che queste piccole regole diventino nella tua vita la tua regola quotidiana! Ne coglierai presto i frutti!

Visualizza il video 5 STEP PER UTILIZZARE LA LEGGE DI ATTRAZIONE per aiutarci a crescere iscriviti al canale e commentaci ogni tuo suggerimento  è da noi ben accetto.

Details

IL QUI E ORA… cos’ è e come imparare a viverlo

Tutti parlano del qui e ora: proviamo a capire di cosa si tratta e come metterlo in pratica.Il concetto del “qui ed ora” deriva dalla locuzione latina “Hic et nunc”;

 un motto che riprende il principio del carpe diem di Orazio secondo cui era importante vivere pienamente l’istante presente, abbandonando rimpianti e rimorsi. Infatti vivere nel qui e ora significa vivere nel momento presente e coglierne l’attimo, senza rimanere intrappolati nel passato e nel futuro. Vivere l’attimo attuale essendo totalmente presenti a sè stessi in ogni situazione.

Tutto questo teoricamente appare molto facile ma nella pratica non lo è.Purtroppo, la nostra mente è invasa incessantemente da pensieri, legati sia al passato che al futuro, che provocano in noi uno stato di ansia e preoccupazione e ci fanno perdere la serenità. Ciò accade quasi naturalmente e quasi quotidianamente. Ma così vivendo, cosa ci stiamo perdendo? La risposta è piuttosto semplice: smarriamo proprio il qui e ora, l’attimo presente, perdendo di vista ciò che stiamo facendo e ciò che la vita ci offre.

 Nella nostra realtà sociale molte persone vivono situazioni di disagio psicologico a causa di un’errata percezione del tempo: siamo portati ad identificarci in un tempo diverso dalla realtà del nostro attimo presente. Questo continuo viaggiare avanti e indietro spesso si trasforma in ansia, paura, impazienza e frustrazione per ciò che ancora deve avvenire ovvero rimpianto, colpa e rabbia per ciò che è già accaduto.Tali sensazioni inevitabilmente saranno fonte di stress per ognuno di noi e, talvolta, origine di malattie di varia natura.

Quindi vivere nel qui e ora significa: viviamo adesso perché tutta la vita si svolge in questo momento! Proviamo a fare un attimo di attenzione: i momenti passati e futuri esistono solo quando li ricordiamo o li immaginiamo. La domanda, dunque, è: in quale momento lo stiamo pensando? Anche questa risposta è facile: lo stiamo facendo adesso! Sempre nel qui e ora!

Tutto ciò non deve portarci, però, a vivere in maniera passiva, senza impegnarsi o senza programmare alcunché, aspettando che gli eventi accadano senza avere il controllo di poterli modificare. E non significa neanche buttar via l’orologio e pensare di non essere coinvolti nel passato e nel futuro, ritenendo di essere liberi dal tempo che scorre. La presenza è sapere cosa stiamo scegliendo, dove stiamo andando e come stiamo vivendo le nostre esperienze.

La vita non è il nostro nemico da cui proteggersi, sono le nostre ansie quelle da cui dobbiamo proteggerci! Dovremmo combattere la paura di vivere, di gioire, di cambiare e di lasciare tutte quelle piccole certezze a cui siamo tanto affezionati! Dovremmo imparare ad abbandonare la paura di uscire dalla nostra zona di comfort per aprirci al nuovo e a tutto ciò che non conosciamo di noi, per renderci liberi dall’attaccamento a cose, persone e situazioni che non sono più idonei alla nostra crescita.

Tempo e mente sono inseparabili. Identificandoci con la mente non riusciremo ad essere liberi, restando sempre intrappolati lì, vivendo all’insegna del ricordo e dell’anticipazione, procurandoci preoccupazione per il passato e per il futuro, precludendoci il riconoscimento dell’attimo presente.

Abbiamo sempre la necessità di confrontarci con il nostro passato restando bloccati in pensieri poco piacevoli. Generalmente i più ricorrenti sono : se fossi stato, se avessi avuto, se avessi fatto… Il passato è trascorso e non abbiamo capacità di cambiarlo, ma molti si ostinano a risiedervi, perdendo l’attimo presente.Lascia andare il tuopassato! Non è più necessario tornare in quel luogo! Non c’è più, è solo la mente che si identifica nel passato!

Un’altra trappola tipica si ha con la mente che si identifica nel futuro. Non è sbagliato, infatti, solo vivere nel passato; è anche errato vivere identificandosi solo nel futuro. Le classiche frasi che ci passano per la mente sono: sarò felice quando troverò la mia anima gemella; quando diventerò molto ricco non avrò più bisogno di nulla; se domani dovesse avverarsi quel desiderio sarò sereno; ecc….

Pensiamo un attimo a queste frasi. Cosa stiamo facendo ragionando in questo modo? Stiamo allontanando il nostro traguardo della felicità più in là rispetto a dove ci troviamo nel momento attuale, stiamo inseguendo l’irraggiungibile aprendo un varco ad una perenne insoddisfazione, e stiamo sprecando energie per far sì che avvenga ciò che desideriamo preoccupandoci anticipatamente di ciò che ancora non è avvenuto. Abbiamo già parlato della legge di attrazione e del potere che i nostri pensieri hanno sulla nostra vita, sulla possibilità di ognuno di noi di determinare la propria felicità….. è proprio in forza di quella legge e delle sue regole che se continuiamo a spostare in un momento futuro la realizzazione del nostro benessere, questo non si realizzerà mai, divenendo così irraggiungibile. E’ necessario sentirlo nel momento attuale, nell’attimo presente, come se già fosse realizzato e concretamente esistente. Dobbiamo godere del potere della legge di attrazione per poter vivere efficacemente nel qui e ora.

Ma attenzione, questo non vuol dire non guardare oltre e non avere progetti; è sempre necessario decidere in quale direzione andare per realizzare la nostra felicità. E’ però importante agire adesso nella direzione in cui si vuole andare per portarci a ciò che per noi è importante, vivendo nel presente con consapevolezza e con idee chiare, senza ansia. I pensieri creano la realtà ma dobbiamo esserne consapevoli adesso, nel momento attuale. Difatti ciò che determina la nostra consapevolezza è il nostro livello di presenza nel qui e ora.

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e principalmente, vivere”.

Cit Dalai Lama

Visualizza il video sul QUI E ORA per aiutarci a crescere iscriviti al canale e commentaci ogni tuo suggerimento  è da noi ben accetto.

Details

COERENZA DEL CUORE… conversazione tra cuore e cervello gli effetti benefici.

Tecnicamente è chiamata “coerenza cuore-cervello”, altro non è che la persistente connessione tra il nostro cuore e il nostro cervello. Molti studi scientifici dimostrano che inognimomento, di ogni giorno, c’è una conversazione tra il nostro cuore ed il nostro cervello, c’è uno vero e proprio scambio di energia. Ci hanno sempre insegnato che il cervello è l’organo maestro del nostro corpo, in realtà opera su istruzioni del cuore. Così il cervello può solo rilasciare ciò che il cuore comanda.In particolare, la scienza ha dimostrato che il cuore umano, in cui si originano le nostre emozioni, produce un campo magnetico molto potente, molto più potente di quello prodotto dal cervello. Ad ogni pulsazione il cuore umano genera un campo elettromagnetico 5000 volte più forte di quello del cervello, che ha origine proprio nel centro del nostro torace per poi propagarsi intorno a noi. Sempre attraverso la vibrazione generata dal nostro cuore, comunichiamo con le cellule del nostro corpo ed essa è inscindibile dalla qualità delle nostre emozioni e dei nostri pensieri. Ciò determina la tipologia e la qualità dell’energia che diffondiamo all’esterno.

Ciò significa che quando proviamo una forte emozione, il nostro cuore crea un potente campo magnetico. E ciò che hanno osservato gli scienziati è che quando milioni di persone provano un sentimento emotivo nello stesso istante, questo è talmente potente da poter influenzare il campo magnetico che collega ogni forma di vita sulla Terra. Quando creiamo un’esperienza di amore, di gratitudine o di comprensione nel nostro cuore, questa invia un segnale al nostro cervello che a sua volta genera energia a precise frequenze. E’ proprio questa la coerenza cuore-cervello. 

La coerenza è stata effettivamente misurata in via scientifica, come un segnale elettrico molto basso.

Ma proviamo ad entrare un pò di più dentro le scoperte scientifiche sulla coerenza cuore cervello. Abbiamo già visto che il cuore di ogni essere animale genera un fortissimo campo elettromagnetico e ciò accade poiché proprio il cuore ha un proprio cervello separatodagli altri organi, ma interattivo con essi! Anche se sembra un paradosso, in realtà è così. Pensiamo ad esempio al fatto che quando viene concepito un bambino, il cuore inizia a battere prima che il cervello si sia formato.

Il cuore ha un piccolo e proprio “cervello” formato da circa 40.000 cellule nervose, e da esso viene emanato il più ampio campo elettromagnetico del corpo, misurato dall’elettrocardiogramma (EGC). Il Campo Elettrico del Cuore permea poi ogni cellula dell’organismo e può agire come un segnale sincronizzatore per  tutto il corpo, un po’ come una ricetrasmittente.

Ormai e’ stato sperimentato e dimostrato che questa energia non solo è trasmessa internamente al “cervello di sopra” posto nella testa e a “quello di sotto” posto nell’intestino, ma è anche recepibile inconsciamente o consciamente dagli altri soggetti che si trovano nel suo raggio di azione-comunicazione che e’ di massimo 3 metri di diametro.

Questo campo elettromagnetico del cuore è SEMPRE (ogni secondo della vita dell’essere) collegato ed in costante colloquio con il campo elettromagnetico dell’Universo e con quello degli altri esseri viventi e scambia con questi informazioni. Riceve informazioni e ne comunica altre alla Banca Dati Universale; esso e’ il punto di collegamento fra l’essere e l’Universo. 

Gli scienziati dell’Istituto HeartMath  hanno condotto intensive ricerche sul potere del cuore, sulla connessione cuore/cervello, sull’intelligenza del cuore e la sua intuizione.Secondo i loro studi esiste da sempre una rete globale che collega tutti gli esseri umani e tutte le forme di vita sulla Terra, una comunicazione invisibile e silenziosa fatta di emozioni e di pensieri. Si tratta di un campo magnetico esteso per tutto il pianeta che collega tutte le forme di vita terrestri.

L’energia di ogni individuo  contribuisce alla formazione del campo magnetico globale: i pensieri di ogni persona, le emozioni e le intenzioni, colpiscono questo campo.

Il primo passo per aumentare la coerenza e l’armonia del campo collettivo è che ogni individuo si assuma la responsabilità della propria energia. Possiamo farlo diventando più consapevoli dei nostri pensieri, sentimenti, comportamenti che nutrono il campo ogni giorno. L’ipotesi che sostiene la ricerca è che se un numero sufficiente di persone aumenta la propria “coerenza del cuore” essa porterà ad una maggiore coesione sociale.

Ma come praticare ed aumentare la propria coerenza?

Basterebbe anche solo un minuto seguendo questi semplici e rapidi esercizi. Sarebbe particolarmente utile praticarla quando si inizia a provare un’emozione drenante o stati emotivi negativi come frustrazione, irritazione o ansia.

Step 1: Respirazione focalizzata sul cuore. Focalizza la tua attenzione nell’area del cuore. Immagina che il tuo respiro scorra dentro e fuori dal tuo cuore o dalla corrispondente zona del torace, respirando un po’ più lentamente e più profondamente del solito. Suggerimento: inalare 5 secondi, espirare 5 secondi (o qualsiasi altro ritmo sia confortevole).

Step 2: attiva un sentimento positivo. Fai un sincero tentativo di provare una sensazione rigenerativa come apprezzamento o cura per qualcuno o qualcosa nella tua vita. Suggerimento: cerca di rivivere la sensazione che provi per qualcuno che ami, un animale domestico, un posto speciale, un risultato, oppure concentrati su una sensazione di calma. Perché aumenti la nostra coerenza è infatti essenziale sentire un’emozione positiva.

 “Nei momenti in cui dobbiamo prendere una decisione molto importante, è meglio affidarsi all’impulso, alla passione, perché la ragione generalmente cerca di allontanarci dal sogno, adducendo la giustificazione che non è ancora arrivata l’ora. La ragione ha paura della sconfitta. Ma l’intuizione ama la vita e le sfide della vita.

Paulo Coelho

Visualizza il video COERENZA DEL CUORE  per aiutarci a crescere iscriviti al canale e commentaci ogni tuo suggerimento  è da noi ben accetto.

Details

LEGGE DI ATTRAZIONE… ottieni l’ amore che desideri

Ognuno di noi vive la propria realtà tramite le proprie emozioni, convinzioni, cultura, religioni, paure, insegnamenti ricevuti e aspirazioni per il futuro e crea così un sistema di co-partecipazione alla realtà sociale, insieme a tutti gli altri esseri viventi del pianeta. In sostanza, ognuno di noi, vivendo la propria realtà, influenza con l’osservazione ciò che lo circonda: l‘osservatore influenza ciò che osserva, partecipando alla sua determinazione. Pensiamo, per esempio, al fatto che ci sono persone che con noi si comportano in un modo e con altri, invece, hanno tutt’altro atteggiamento; si comportano con noi nel modo più utile per la nostra evoluzione. Tutto questo, chiaramente, avviene in maniera inconscia.

Premessa questa regola generale, proviamo a capire come tutto ciò possa rilevare in merito all’amore.

Le domande che ci poniamo quando parliamo della Legge d’Attrazione in merito all’amore sono: posso attrarre un uomo/donna in particolare? Posso attrarre il mio ex? Come posso trovare la mia anima gemella? Queste domande sono le più frequenti.

In realtà, la prima domandache dovremmo porci è: cosa desideriamo realmente?

Accade spesso di innamorarsi ma mai ci chiediamo se quella emozione la proviamo perché vogliamo realmente quella persona o semplicemente perché cerchiamo un amore. 

Di fatto siamo tutti alla ricerca di questo fatidico sentimento: ci piace essere amati ma dobbiamo capire che l’amore arriva solo quando si e’ pronti a riceverlo.

Una  volta compreso questo, è importante sapere che fintantoché siamo incastrati nel pensiero di volere a tutti i costi quella persona creeremo due grandi conflitti: il troppo desiderio di volere in amore, così come in tutte le altre cose della vita, cela lapaura di non averlo e conseguentemente di allontanarlo. Una delle cose piu’ difficili da fare con la legge d’attrazione non e’ esprimere i propri desideri in maniera corretta, ma lasciarli andare quasi dimenticando la loro esistenza, aspettando con fiducia che essi si realizzino. Dobbiamo essere consapevoli che il mondo è il riflesso del nostro subconscio, quindi rendiamoci responsabili di ciò che ci accade, senza colpevolizzare gli altri. Un atteggiamento di paura, di rabbia, di incertezza e di delusione non farà altro che provocare dei blocchi al flusso dell’amore creando un effetto specchio: lui ci mostrerà tutte le nostre paure ed incertezze e potremmo, anziché avvicinarlo, allontanarlo, quindi un atteggiamento sereno, fiducioso e amorevole è tutto ciò che serve. 

Altra domanda da porsi:

l’oggetto del nostro desiderio è realmente ciò che fa per noi? Probabilmente non lo sappiamo neanche noi. Dovremmo iniziare ad innamorarci dell’amore e non di una persona, ma prima ancora dovremmo innamorarci di noi. In questo modo l’amore arriverà indipendentemente dal suo nome. Pensiamo con sincerità e con continuità ad una relazione felice, un partner/una partner amorevole, focalizziamoci su tutto ciò che vorremmo da una storia sentimentale pensandolo in modo costante, senza diventarne schiavi: farà sì che lo scenario desiderato si realizzi.

Diversamente, continuando a pensare “non troverò mai il partner giusto per me” non troveremo mai il partner giusto per noi. I pensieri sono vibrazioni che l’universo capta: i pensieri negativi producono vibrazioni basse e portano situazioni sgradevoli; al contrario, i pensieri positivi generano vibrazioni alte e conducono a situazioni gradevoli.

Per usare il potere della Legge d’Attrazione nell’amore si deve visualizzare l’obiettivo. Voglio un partner sicuro, stabile, dolce e simpatico… Ognuno di noi avrà senz’altro un’idea ben precisa di ciò che desidera; dunque iniziamo a visualizzare ciò che desideriamo. Dovremmo iniziare a provare dentro di noi un senso di benessere, di gratitudine, come se avessimo già incontrato l’amore che vogliamo. Dobbiamo permettere a noi stessi di emozionarci a quel pensiero: sono proprio i nostri sentimenti, quelli veri, che faranno manifestare la nostra intenzione.

A questo punto, dobbiamo avere pazienza perché il come avverrà nel momento giusto. I tempi non li possiamo decidere noi, questa è la legge.

E’ importante, però mantenere sempre alti e positivi i nostri sentimenti. Il tempo passa e non vediamo i segnali, iniziamo a preoccuparci e ad avere paura, le nostre vibrazioni così inizieranno ad abbassarsi e inizieremo a non crederci più. Proprio lì inizierà il conflitto desiderio-paura: stiamo nuovamente cominciando ad inviare segnali che non corrispondono con il nostro desiderio. Così, a quel punto, ci troviamo di nuovo ad allontanare il nostro sogno. La Legge d’Attrazione, purtroppo, non riconosce il bene o il male, capta tutte le nostre vibrazioni, ci dà ciò che siamo; pertanto se dovessimo essere confusi e perdere il nostro focus, arriveranno solo confusione e situazioni che non avranno corrispondenza con il nostro desiderio iniziale.

Dobbiamo essere coerenti con il nostro sogno: amiamolo, nutriamolo e lasciamolo andare.

Non preoccupiamoci di quando troveremo la nostra anima gemella. Piuttosto, stiamo tranquilli sapendo che la troveremo al momento giusto. Apriamo il nostro cuore e liberiamo i pensieri positivi.

[…] la tua Leggenda Personale. […] è quello che hai sempre desiderato fare. Tutti, all’inizio della gioventù, sanno qual è la propria Leggenda Personale. In quel periodo della vita tutto è chiaro, tutto è possibile, e gli uomini non hanno paura di sognare e di desiderare tutto quello che vorrebbero veder fare nella vita. Ma poi, a mano a mano che il tempo passa, una misteriosa forza comincia a tentare di dimostrare come sia impossibile realizzare la Leggenda Personale. […] Sono le forze che sembrano negative, ma che in realtà ti insegnano a realizzare la tua Leggenda Personale. Preparano il tuo spirito e la tua volontà. Perché esiste una grande verità su questo pianeta: chiunque tu sia o qualunque cosa tu faccia, quando desideri una cosa con volontà, è perché questo desiderio è nato nell’anima dell’Universo. Quella cosa rappresenta la tua missione sulla terra. […] l’Anima del Mondo è alimentata dalla felicità degli uomini. O dall’infelicità, dall’invidia, dalla gelosia. Realizzare la propria Leggenda Personale è il solo dovere degli uomini. Tutto è una sola cosa. E quando desideri qualcosa, tutto l’Universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio”.

Paulo Coelho

Details

LEGGE DI ATTRAZIONE, crea la tua realtà…

Numerosi esperimenti di fisica quantistica suggeriscono che il potere della mente umana influenzi la realtà tangibile ogni secondo della nostra vita. Anche se non lo sappiamo, possediamo tutti le capacità per avere o diventare qualsiasi cosa. Il problema è proprio rappresentato dal fatto che non siamo coscienti dei nostri poteri.
Secondo la Legge di Attrazione attiviamo onde energetiche tramite le quali otteniamo “di ritorno” ciò che immettiamo nell’Universo. Qualsiasi cosa su cui focalizziamo la nostra attenzione viene attratta nella nostra vita e si manifesta nel mondo fisico.
Secondo la Legge di attrazione “il simile attrae il simile”.
La Legge di Attrazione è una delle Leggi che governano l’Universo. E’ una legge immutabile, imparziale e agisce sempre, a prescindere dal fatto che ne siamo consapevoli o meno. La legge di attrazione è una Legge Universale perché agisce per tutti allo stesso modo; è impersonale e non fa distinzione tra cose buone e cattive: capta i nostri pensieri e ce li trasmette come esperienze di vita.
Più nello specifico, vibrazioni simili attraggono simili vibrazioni e, dato che (secondo i lavori di Albert Einstain) nell’universo tutta la materia è energia, ogni persona, “vibrando” in una certa maniera, potrà attrarre a se vibrazioni simili.
Dato che tutto il nostro corpo è energia e la nostra energia viaggia con una certa frequenza, il nostro corpo emette vibrazioni continuamente.
Possiamo dire quindi che ogni uomo, ogni persona al mondo “vibrando… attrae”.
Se ognuno di noi esercita pensieri negativi o comunque discordi con ciò che desidera, attirerà ciò che non vuole. Allo stesso modo, se si concentra su ciò che sogna, attraverso la proiezione dell’immagine di sè soddisfatto, innanzitutto già si sentirà molto meglio ed inizierà a dare vita al processo che gli permette di attirare ciò che desidera. Tutto di noi, i pensieri, le emozioni, le parole e gli stati d’animo, emettono di continuo una vibrazione e questa vibrazione non fa altro che attrarre a sè altre vibrazioni dello stesso tipo!
Ne deriva dunque che la nostra vita dipende dalla qualità dei nostri pensieri. Ognuno di noi è l’unico padrone dei propri pensieri. La nostra mente non fa differenza tra le immagini che vediamo con gli occhi o con il pensiero. Semplicemente visualizza l’immagine, ne memorizza i particolari e registra il nostro stato d’animo.
La nostra mente non conosce nè lo spazio nè il tempo. Basti pensare al tipo e al numero di pensieri che invadono la nostra mente ogni giorno. La nostra mente non conosce la negazione. È essenziale cominciare ad educare la nostra mente a pensare positivo. È necessario pensare a ciò che vorremmo e non a ciò che non vogliamo. Nel definire i nostri obiettivi dobbiamo essere positivi: la gratitudine per ciò che abbiamo in questo momento è la prima calamita per attirare a noi ciò che desideriamo.
È ancora necessario che mente conscia e mente inconscia siano d’accordo.
L’unico modo di attrarre quello che vogliamo nella vita è di permettere a noi stessi di capire e sentire dentro di noi come sarebbe avere già quello che desideriamo, permettere a noi stessi di credere che lo avremo, che lo meritiamo e di focalizzare l’attenzione su queste emozioni e credenze positive. Se crediamo solo a livello “intellettuale”, ma senza il supporto di un’emozione corrispondente, è inevitabile che non abbiamo abbastanza forza per attirare ciò che vogliamo. È necessario sentirlo. Agire con determinazione è fondamentale: non possiamo semplicemente affidarci all’universo aspettando che qualcosa cambi.

Siamo Creatori molto potenti e possiamo sviluppare e utilizzare questa nostra abilità. Non esiste alcun limite fisico a quello che possiamo ottenere.
Semplicemente, poniamo attenzione ai nostri pensieri e ai nostri desideri.
Diventiamo consapevoli dei nostri pensieri in ogni momento del giorno.
La Legge dell’Attrazione non è una frutto di una magia, ma un fatto scientifico. La chiave sta nel sapere come usare questa scienza e le applicazioni di questi principi scientifici.

 

 

Details

CONSAPEVOLEZZA…amare sè stessi

La consapevolezza in amore. L’amore è la chiave di tutto, è un nutrimento dell’anima e del corpo. Senza amore ci indeboliamo . I politici, i capi religiosi, i guru e tutti coloro che sono a capo della nostra società sono dei parassiti che si nutrono di noi, ci indeboliscono e sporavvivono grazie allo sfruttamento, ci insegnano ad amare mariti, mogli, figli, genitori, religioni ma mai nessuno ci ha insegnato ad amare noi stessi, perche farlo vuol dire essere egoisti, ma una persona che non si ama non sarà mai in grado di amare gli altri. In questo modo ci hanno sempre fatto credere che amando noi stessi si diventa narcisisti , egoisti, ma non è vero. L’egoismo in realtà nasce solo nel momento in cui non amiamo noi stessi! La consapevolezza è la percezione dei nostri sentimenti e delle nostre emozioni, si diventa consapevoli nel momento in cui riusciamo ad osservarli senza essere costretti a reagirvi. La consapevolezza si manifesta come una messa a fuoco: può essere una decisione, un’azione o una certezza concreta e fisica che sta dentro di noi. L’essere consapevoli è il passaggio dal confuso al concentrato, dove tutto diventa chiaro. Una sorta di messa a fuoco su tutti gli aspetti della nostra vita, su ciò che stiamo facendo perchè ne siamo consapevoli. Se vogliamo prendere consapevolezza dobbiamo vivere questo attimo presente, senza condizionamenti dal passato o preoccupazioni e paure per il futuro. La consapevolezza è l’atto di rendersi conto di cosa ci succede veramente a livello emozionale e mentale, senza maschere. Assaporare al massimo qualsiasi attimo, sia che sia bello sia che non lo è, cambiandone la risposta emozionale. Consapevolezza per creare ciò che desideriamo. Con le frequenze emotive che emaniamo durante le nostre giornate la nostra mente elabora e crea pensieri senza pausa, un chiacchiericcio infinito. La consapevolezza di sè significa osservare i pensieri che creiamo come se fossimo un osservatore esterno ed avere la capacità di scegliere quali mantenere e quali eliminare. Ciò significa avere maggiore rispetto di noi. Nessuno ama indossare abiti che non ci piacciono e neanche ingerire cibi che non sono di nostro gradimento, non ci piace neanche partecipare a stati d’animo di persone che influenzano negativamente il nostro stato energetico, quindi dovremmo imparare ad ascoltarci e scegliere in modo consapevole ciò che ci fa star bene. Ogni volta che il chiacchiericcio mentale si placa la consapevolezza aumenta. La meditazione aiuta a placare la mente. La mente è un meraviglioso stru mento, proviamo ad esserne padroni e non dipendenti. Il condizionamento della mente fa sparire l’amore. Il cuore continua a battere come meccanismo fisico, ma questo ha anche un altro ruolo: è il veicolo dell’amore!

Details